Sroria d'umore: ph credits by PolyPromotion
Interviste/Recensioni

La noia come anticamera del ricordo: “Storia d’umore” segna l’esordio indie pop di Biancospino

“Storia d’umore” è il nuovo singolo indie pop della cantautrice barlettana Biancospino, pseudonimo di Letizia Maria Antonia Vaccariello. Disponibile dal 18 febbraio 2022 sulle principali piattaforme di streaming e download e su YouTube con il video ufficiale.

Pubblicità

Il brano, caratterizzato da un sound acustico e moderno, segna il ritorno sulla scena dell’artista a più di due anni di distanza dall’ultima apparizione live, avvenuta per Villa Ada Incontro il Mondo Edizione 2019, in apertura a Fulminacci, Canova e Gazzelle, per Maciste Dischi.

“Storia d’umore” è un brano scritto nella primavera del 2020.

Nasce durante il primo lockdown. Mi sentivo sospesa, in apnea, in attesa di un domani che veniva puntualmente posticipato dai bollettini medici giornalieri e dai decreti in onda alle ore 18:00. E la noia, si sa, è l’anticamera del ricordo” afferma l’artista.

Sullo sfondo Firenze, rappresentata come “un’occhiaia”, è il luogo della memoria cui l’artista vuole ricongiungersi. Il testo si costruisce attraverso un dialogo immaginario con il ricordo di un amore. I fotogrammi viaggiano ormai su un binario diverso rispetto a quelli della vita della protagonista. Unico fil rouge è quello con i ripiani e gli oggetti tra le pareti di casa, ultimi testimoni di un amore ormai arreso che lascia “appesa ad un ciglio una lacrima e basta”.

Storia d'umore: ph credits by PolyPromotion
Biancospino

Le collaborazioni per la realizzazione del brano

“Storia d’umore” scritta e musicata da Letizia Maria Antonia Vaccariello, vede la collaborazione di diversi artigiani della musica italiana. Il brano è stato arrangiato, mixato e masterizzato da Gianni Colonna del “Kuore Nero Production” di Foggia; le voci registrate presso “LF Studio Recording” di Lorenzo Fiorentino, a Viareggio; mentre la preparazione vocale è stata curata da Maria Pia Pizzolla, (Master in Estill, Master in PROEL, cantante e cantautrice).

Disponibile sul canale YouTube di Biancospino, il videoclip ufficiale è interamente girato a Pisa. Descrive il dualismo tra come siamo e come vorremmo essere, da soli e con gli altri e quanto la nostra zona di comfort spesso aiuti a confondere le idee.

Ci sono ambientazioni punk 77 e si punta tutto sulla figura della protagonista che appare in prima persona nelle vesti delle due personalità.

Le riprese sono di Fabiana Di Baldassarre e il montaggio di Gianni Colonna.

Biografia Artista – Biancospino

Biancospino, pseudonimo di Letizia Maria Antonia Vaccariello, è una cantautrice, autrice e
musicista nata a Barletta il 28 Ottobre 1992.
Principali fonti di ispirazione sono artisti internazionali (Alanis Morrisette, Marilyn Manson,
Ramones, The Clash, Björk, Lady Gaga), italiani (Afterhours, Bluvertigo, Baustelle e Francesco
Bianconi, Superzoo, Brunori SAS, Mannarino, Calcutta, Elisa) e della vecchia scuola di cantautori
(tra i tanti Carmen Consoli, Donatella Rettore, Franco Battiato, De André, Nomadi, Gino Paoli).
Costruisce e approfondisce la sua personalità artistica partecipando a stage con Marco Rinalduzzi,
Andrea Rodini, Marina Rei, Riccardo Sinigallia, Massimo Luca, Pino Scotto, Marcello Balestra,
Nicco Verrienti, Roberto Casalino, Antonio Gno Sarubbi, Ivan Talarico.
Le sue canzoni, come le definisce l’artista, “sono la cartina geografica della mia vita”.

Potete seguire Biancospino su Instagram.

In collaborazione con l’ufficio stampa Poly Promotion.

Nella sezione Interviste/Recensioni del mio Blog potete leggere le altre interviste! Cliccate qui!

Giulia Scialò

Se vuoi che DissonanzeLetterarie continui a esistere, puoi supportare il mio blog con una donazione libera.

Seguimi su

Instagram

Facebook

Twitter

Linkedin

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.